Una settimana dopo

È passata già una settimana.

Mi sono presa un po’ di tempo per riflettere, ponderare. E così è passata una settimana. L’eco è stata intensa, ma breve. Smorzata dalla fretta in un mondo che corre, caracolla, inciampa su se stesso, cade. Intensa, ma breve: se ne è parlato molto prima – durante – dopo, fino alla nausea, il mal di mare, un mare di gente, in foto, in video, in piazza.

Era il 13 febbraio 2011 e le donne italiane si sono riunite nelle piazze. Perché? Per protesta, per proposta, per ripicca, per risposta, per inerzia, per solerzia, per stanchezza, per fede, per orgoglio. Per non preparare il pranzo al marito viziato, per fare qualcosa di diverso con le amiche, per dare il “buon esempio” alle figlie, per dare lo schiaffo morale al padre reazionario. Ognuna per un suo motivo.

Leggi il seguito di questo post »