Best before (fall in) love

di M

Tutto finisce.
Tutto inizia e naturalmente finisce.
Il tempo, infondo, non ha colpa. È il concatenarsi di attimi senza senso, il realizzarsi precipitoso di probabilità infinitesimali.

Anche l’amore finisce. O finisce il tempo a disposizione per viverlo.
In generale, però, gli amanti non sanno già dall’inizio quanto potrà durare il loro amore. E vivono sereni, senza fretta, quel percorso cronologico che è il loro tempo.
A volte, invece, gli amanti sanno già da subito quanto tempo hanno a disposizione.
Un’amore con la data di scadenza. Che non per questo è meno amore degli altri. Solo che non c’è tempo per dirlo, pensarlo o sognarlo. Nessuna fantasia sui futuri possibili. Va vissuto subito, spremuto fino all’osso. Non c’è spazio per i sospiri, solo gemiti di piacere e dolore. Non c’è tempo per confondere le lacrime: ognuno asciugherà le sue, dopo.

E non è meno amore degli altri, meno vero di quelli. Lascerà ferite, dubbi, desideri.
Un senso d’incompiuto e la nostalgia del non vissuto.

Annunci