di M

Parliamo di qualcosa che non si può raccontare, senza dire.
Abbozziamo un ritratto fatto male delle nostre emozioni.
Squarciamo la libertà e guardiamoci dentro.
Sbagliamo, perché è la cosa che più ci avvicina a vivere.

Appoggati sulle mie labbra, riposati così. Respira. Abbandona su questa lingua le tue paure, le tue fatiche. Liberati dentro di me.

Sii il velo dietro cui proteggermi dalle mie insicurezze. Avvolgimi l’anima. Lasciami camminare a testa bassa accanto a te e fammi incontrare i tuoi occhi quando alzo lo sguardo.

Non confondiamo le nostre illusioni. Non promettermi nulla che io non possa mantenere.

Annunci